[Mio pezzo su Wired] Sanità mobile, chi controlla i dati medici raccolti dal mio smartphone?

[Mio pezzo su Wired] Sanità mobile, chi controlla i dati medici raccolti dal mio smartphone?

15 aprile, 2015 by Marco Giacomello in Privacy, wired

La mobile health, o mHealth, è un nuovo modello di assistenza socio-sanitaria realizzata attraverso l’utilizzo di dispositivi mobile come fit tracker, smartphone, monitoraggio remoto dei pazienti e smartwatch. Qualche esempio: app che misurano parametri vitali come la pressione del sangue, che indicano la giusta dose di insulina che un diabetico deve assumere, che ricordano ai pazienti quando e come assumere un farmaco, e ancora applicazioni che danno consigli dietetici per restare in forma e in buona salute stimolando attività fisica e benessere eccetera.

Secondo la Commissione Europea entro il 2017 saranno 3,4 miliardi le persone in possesso di uno smartphone e la metà di loro utilizzerà applicazioni di mHealth. Dal braccialetto che monitora la nostra attività fisica e come dormiamo, al tatuaggio che sottopelle monitora il nostro corpo e invia informazioni a centri di raccolta, passando ai sensori sui vestiti e alle lenti a contatto intelligenti, tutti saremo controllati e ipermonitorati.

continua su wired…

Leave a Reply