[3° Update] La proposta di PayPal

8 Novembre, 2012 by Marco Giacomello in News

Dopo qualche giorno di attesa, lunedì 5 novembre, mi ha contattato una gentile signorina del servizio ‘Dipartimento di Executive Escalations‘ di PayPal. Con toni molto diversi dai contatti precedenti, mi comunica che – alla luce delle mie lamentale (io ci aggiungo anche … ‘ci stai facendo fare una bruttissima figura in rete’) sta revisionando ulteriormente la mia pratica e che il giorno dopo, in via del tutto eccezionale, mi avrebbe inviato una proposta di indennizzo/parziale rimborso per la mia vicenda.

La signorina mi specifica che, secondo le regole di PayPal il mio reclamo è stato gestito in maniera corretta, ma visto che io ritengo che il caso sia stato gestito con ‘scarsa professionalità’, sono molto dispiaciuti di non aver soddisfatto le mie aspettative come cliente.

Ricordo sempre che:

La protezione acquirenti Paypal ti protegge ad ogni costo”.

Chiedo quindi di ricevere copia scritta (fatevi mandare SEMPRE tutto scritto) di tale proposta, al fine di valutare condizioni eventuali e clausole. Eccola qui sotto…

Gentile Sig. Marco Giacomello,

La ringraziamo per la sua preziosa collaborazione e il tempo che ci ha dedicato durante la nostra conversazione telefonica in relazione a quanto descritto sopra.

Siamo con la presente a comunicarle che dalle ricerche svolte ci risulta che PayPal ha correttamente esaminato la sua pratica di reclamo numero PP-002-044-064-361; tuttavia ci permetta di cogliere quest’occasione per scusarci se le è sembrato che il caso sia stato gestito con scarsa professionalità. PayPal cerca sempre di soddisfare le aspettative dei suoi clienti e siamo spiacenti di non averle offerto il livello di assistenza clienti da lei atteso in questa circostanza.

Avendo effettuato una ulteriore revisione del suo conto PayPal, abbiamo notato che lei  è nostro cliente dal giugno 2007 e nella storia del suo conto PayPal ha aperto un numero limitato di reclami. Alla luce di quanto sopra e perché vogliamo che la sua esperienza come cliente PayPal sia positiva, le offriamo un rimborso parziale dell’importo di € 696.50 EUR. La preghiamo di notare che tale accredito rappresenta un’eccezione fatta una tantum, che non potrà pertanto essere ripetuta in futuro.

La invitiamo cortesemente a inviare la sua risposta all’indirizzo e-mail ______.

Cordiali saluti, Dipartimento di Executive Escalations

PayPal

Ho deciso di dare seguito alla proposta e ho richiesto di sapere nel dettaglio quale sarà il procedimento di invio di questo indennizzo, al fine di valutare ulteriormente se mi saranno poste condizioni ulteriori o vincoli futuri.

Questo è comunque un primo risultato, senza troppe ammissioni di colpevolezza, ma una risposta c’è stata.

A breve aggiornamenti…

10 comments

  1. Franco ha detto:

    Bravissimo Marco, sono davvero contento che tu sia riuscito se non altro a recuperare i 3/4 della somma iniziale. Purtroppo penso a tutti coloro che non dispongono di un blog così influente come il tuo e non hanno potuto esercitare altrettante pressioni su PayPal.
    Ti prego dunque (se mai ce ne fosse bisogno!) di portare avanti la segnalazione ad Altroconsumo e all’AGCOM, in modo tale da impedire quanto più possibile il ripetersi di questa sfortunata vicenda.

  2. Anonimo ha detto:

    Mi stupisce tutto questo “casino” per una cosa che sanno anche i sassi! 🙂
    Pay pal non garantisce nulla.
    E adesso te ne sei accorto?
    E credi a tutto quello che scrivono… pure?
    E aggiungo, non sai quante persone che spediscono con prioritaria, per cifre piccole, si vedono aprire una contestazione per oggetto non ricevuto e non avendo la tracciatura, ci rimette il venditore. Succede spesso anche il contrario, ovvero che gli acquirenti “freghino” i venditori. 😉
    Saluti
    P.s:Io sono un venditore, uso pay-pal ogni giorno, e giuro che esiste chi aspetta un mese, sperando che io abbia buttato via il codice di tracciatura, per dirmi che non ha ricevuto nulla. Nel caso non lo avessi, pay-pal rimborsa l’acquirente e io resto fregato.
    Ma sono cose che sanno anche i sassi da 5\8\10 anni!!! 😀
    Da quando esiste pay-pal!

  3. elido ha detto:

    con me erano quasi riusciti a fregarmi… a loro insidacabile giudizio valutarono una fotocopia (!!!) di una bolla di spedizione veritiera ovviamente inviata dal venditore truffadino che da me non si faceva MAI trovare. Nulla furono valse le mie lamentele circa il fatto che sul sito del corriere non risultava MAI spedito quel numero di tracciatura…! però non mi persi d’animo e tramite il chargeback…gliela misi in quel posto… altro che garanzia al 100%

  4. Angelo Mariani ha detto:

    Ma veramente non capiscono? Dico io: hai ordinato un televisore, ti han mandato in cambio un pezzo di carta, e ciononostante ti fan cadere dall’alto il rimborso PARZIALE precisando che 1) e’ dovuto solamente al fatto che sei cliente dal 2007 ed hai fatto pochi reclami 2) e’ la prima ed ultima volta che lo fanno?

    Trasecolo, veramente.

  5. Gian ha detto:

    Premetto che non ho seguito la tua vicenda, ossia non ho letto tutti i post a riguardo, ma per esperienza personale in caso di truffa o perdita del pacco conviene chiedere il chargeback direttamente alla carta di credito, loro bypassano paypal e restituiscono i soldi (l’intero importo). L’unico caso in cui non funziona è se i soldi con cui si effettua l’acquisto non vengono presi dalla carta ma dal conto paypal. Paypal è comodissima se va tutto bene, ma se c’è qualche problema è un guaio sia per chi compra che per chi vende e chi vende paga pure molto questo servizio.

  6. […] la mia decisione di dare seguito alla proposta di PayPal tramite semplice risposta via mail del seguente […]

  7. Marco Giacomello ha detto:

    @ Gian

    Ciao e grazie per il commento.

    Ho già chiesto il chargeback a VISA allegando la denuncia che ho presentato alla polizia postale contro il truffatore.
    Speriamo bene..

    Marco

  8. Marco Giacomello ha detto:

    @ Angelo Mariani

    Ciao Angelo e grazie per il commento.
    Non solo dicono di rimborsarmi per motivi diversi da quelli reale..ma replicano pure con argomentazioni palesemente a caso: http://www.marcogiacomello.com/2012/11/17/la-mia-denuncia-vs-paypal-arriva-sul-corriere-della-sera/

    Marco

  9. Marco Giacomello ha detto:

    @ elido

    Ciao e grazie del tuo commento/esperienza.

    Confido anch’io nel chargeback di VISA.

    Marco

  10. Marco Giacomello ha detto:

    @ Franco

    Ciao Franco e grazie per il commento.

    Continuerò assolutamente affinché questa pratica ingannevole termini al più presto.

    Qui gli ultimi sviluppi: http://www.marcogiacomello.com/2012/11/17/la-mia-denuncia-vs-paypal-arriva-sul-corriere-della-sera/

    Marco

Leave a Reply